Angelo Cambiano, professore di matematica di Licata, e sindaco della città siciliana in provincia di Agrigento, ha commesso un delitto bestiale.

Nell’Italia solidale e democratica, ma anche mafiosa e paraculista negli atteggiamenti, è reo confesso di aver fatto il proprio dovere.

Ha osato dare il via all’abbattimento  delle case abusive (  dicono le cronache), in una zona archeologica culla della  civiltà mediterranea.

Tranne il Pd e qualcuno della maggioranza centrista, il sindaco che era stato eletto in una Lista Civica, è stato sfiduciato anche dai consiglieri comunali di area alfaniana, figli legittimi dell’ex ministro degli interni.( E i 5 stelle aspettano Di Maio..)

Al sindaco, minacce, intimidazioni e tutto il repertorio, che in Sicilia, ma anche in altre regioni d’Italia  porta alla gogna pubblica di matrice populista – mafiosa.

La sinistra ” radicale” ( le virgolette sono un obbligo morale e civile), è troppo presa con il sostegno a Maduro, ultimo baluardo dell’antimperialismo americano.

Maradona, Gianni Minà, Niki Vendola, Bertinotti, Cento sono tutti con l’ennesimo lider maximo.

Ognuno deve essere libero di esprimere le proprie opinioni, ( in Venezuela comunque c’è qualche problema in proposito), ma il fatto che il vero socialismo sia sempre lontano, esotico, caraibico,peronista, è un dato di fatto.

Ricordate il Fausto rivitalizzato ( stava maturando il vitalizio) dal  sub comandante Marcos?

In italia faceva comunella con Mastella, ma era irreprensibile sul ruolo della rivoluzione nel Chiapas.

Tutto troppo bello.

Una struggente ballata in lingua spagnola, un po’ di rum, qualche spiaggia incantata e il club vacanze ideologiche della lacrima sul viso della rivoluzione, è cosa fatta.

L’atteggiamento, così grottesco, così ridicolo, così attaccabile, così prevedibile, così conformista e ipocrita, nella sua disgraziata postura etica, ha fatto ulteriormente perdere credibilità ai rivoluzionari di casa nostra, che sono fiscali nella difesa dei propri privilegi di nomenclatura, ( senza aver mai fatto un tentativo rivoluzionario), da essere indifendibili.

La destra si attacca a queste cose per denigrare la storia gloriosa del movimento operaio.

Ognuno fa il suo mestiere.

Dopo la brigata Kalimera e Maduro, costituite una brigata Licata, se siete capaci. rivoluzionari delle mie infradito.

 

Annunci